sabato 16 settembre 2017 | Filago

LINA UINSKYTE E MARCO RUGGERI

In occasione della 17esima «Rassegna Organistica dell'Isola Bergamasca», quattro appuntamenti nel mese di settembre con grandi organisti italiani e non.

 

Il 16 settembre, appuntamento con Lina Uinskyte, violinista lituana e Marco Ruggeri, organista che si esibirà con l'organo Adeodato Bossi del 1842, custodito nella chiesa parrocchiale di Santa Maria Assunta e San Rocco a Filago.

 

LINA UINSKYTE

Nata a Vilnius, si diploma nella stessa città presso la Scuola d’Arte M.K. Ciurlionis. Prosegue con una borsa di studio presso l’Istituto Musicale Internazionale Santa Cecilia di Portogruaro (VE) con Pavel Vernikov e al Muraltengut di Zurigo con il violinista e direttore dei «Virtuosi di Mosca» Vladimir Spivakov. Consegue il diploma di master presso il Conservatorio di Rotterdam con Jean-Jacques Kantorow e la spalla della London Symphony, Gordan Nikolic. Si perfeziona come solista con orchestra presso il Conservatoire Royal de Musique di Bruxelles con Paul Roczek e per la musica da camera con Rocco Filippini e Bruno Canino presso il Campus Internazionale di Musica di Sermoneta.

Giovanissima si distingue come solista con orchestra. Nel 2001 debutta con la Bilkent Symphony Orchestra a Bruxelles eseguendo il concerto di Ciaikovski op. 35.

Svolge attività concertistica come solista, e in formazioni inconsuete, incontrando il favore del pubblico e della critica. Il suo repertorio spazia dal barocco (ha registrato le quattro sonate di Antonio Vivaldi per due violini “anco senza basso se piace”) alla musica contemporanea (ricordiamo la sua recente collaborazione con l’ensemble vocale «Schola Heidelberg» come solista della prima mondiale di Stefano Gervasoni «Se taccio, il duol s’avanza» per violino e dodici voci soliste, eseguita nell’ambito di «Milano Musica» – «Teatro alla Scala»).
  Ha svolto attività di docenza presso gli Istituti Musicali V. Bellini di Catania, G. Donizetti di Bergamo e presso il Conservatorio G. Verdi di Como. Attualmente insegna al Conservatorio “G. Cantelli” di Novara.

 

MARCO RUGGERI

Nativo di Cremona, ha studiato con don G. Crema, E. Viccardi, G. Fabiano e M. Ghiglione diplomandosi in Organo, Clavicembalo (con il massimo dei voti) e Direzione di coro; ha studiato composizione con N. Scibilia e P. Ugoletti; si è perfezionato con A. Marcon alla Schola Cantorum di Basilea.

Premiato al Concorso organistico di Bruges (1996), ha vinto il 1° premio al Concorso Clavicembalistico Nazionale di Bologna (1997). Laureato con lode in Musicologia (Università di Pavia), si dedica allo studio della musica organistica e dell’organaria italiana dell’Ottocento, con numerose pubblicazioni, tra cui l’edizione della musica organistica di Ponchielli e il catalogo delle opere di Padre Davide da Bergamo. Ha pubblicato per l’Editore Ricordi un Manuale di Armonia pratica per lo studio del basso continuo.

Svolge un’intensa attività concertistica, in Italia e all’estero. Ha inciso opere per organo di A. Ponchielli (La Bottega Discantica, “Musica eccezionale” della rivista «Musica»), Padre Davide da Bergamo (2 CD Tactus), W. A. Mozart (Multimedia S. Paolo), D. Scarlatti, M. E. Bossi (MV Cremona) e un CD antologico sull’organo-orchestra “Lingiardi 1877” di S. Pietro al Po in Cremona (MV Cremona).

È docente e vice-direttore al Conservatorio di Novara. A Cremona è vice-organista della Cattedrale e titolare dell’organo-orchestra “Lingiardi 1877” della chiesa di S. Pietro al Po; consulente per gli organi della Diocesi; direttore della Scuola Diocesana di Musica Sacra ‘D. Caifa’.

Direzione artistica di Stefano Bertuletti. Ingresso libero e gratuito.

Scarica la locandina

Informazioni

Evento segnalato da:
Bergamo Avvenimenti

Attendi..