MERCATINO DI VIA LOJ

Divertimento, curiosità e solidarietà: mercoledì 14 agosto torna a Monasterolo del Castello il Mercatino di via Loj. Un appuntamento immancabile dell’estate bergamasca che riempie le vie del centro storico della cittadina affacciata sul lago d’Endine di spettacoli, stand, giochi, luci ed emozioni. Tutto questo all’insegna della solidarietà: il ricavato dell’intera giornata viene infatti destinato ogni anno a sostegno di diversi progetti di sviluppo e associazioni che operano sul territorio bergamasco e non solo.

IL MERCATINO 

Compleanno speciale quello di quest’anno: sono passati ben 25 anni dalla prima edizione delMercatino che nel tempo è andato via via crescendo, richiamando un numero sempre maggiore divisitatori che vogliono trascorrere una piacevole giornata lungo le sponde del lago.Il nome della manifestazione deriva dalla piccola via del centro storico di Monasterolo e venticinque anni fa fu uno dei primi eventi di questo genere organizzati in provincia di Bergamo e, anche per questo, conserva un fascino e un’attrattiva particolare per le migliaia di persone che ogni anno non mancano all’appuntamento organizzato dalla Pro loco e dalle associazioni locali. Dal 1988 ad oggi, ogni 14 agosto, sono più di cento i volontari, di ogni età e di tutte le associazioni, che si impegnano in prima persona, con energia e passione, per realizzare e promuovere la manifestazione.

Tantissimi anche gli stand e le bancarelle: più di 120 gli espositori che parteciperanno all’edizione 2013, offrendo al pubblico tante e diverse proposte, tra oggetti d’antiquariato ed etnici, prodotti d’artigianato a cui si aggiungono lungo il percorso diversi punti enogastronomici dedicati alle degustazioni e agli assaggi. Splendida e suggestiva cornice del Mercatino, il cui accesso è ad ingresso libero, il caratteristico centro storico di Monasterolo, ben conservato e collegato al lungolago grazie a diversi percorsi pedonali.

UNA GIORNATA DI FESTA 

Non solo stand e bancarelle: anche quest’anno la giornata si arricchisce di eventi e spettacoli per adulti e bambini assolutamente da non perdere. Tra le principali attrazioni dell’edizione 2013 ci sono trucca bimbi, trampolini elastici e il giro con i pony per i più piccoli, il suonatore di baghet Janus e le note dei liuti e delle chitarre di Giacomo Parimbelli e Gianangelo Mossali, oltre ad alcune band giovanili che avranno l’occasione di farsi conoscere al pubblico. Ma non c’è solo la musica: a colorare e rallegrare la giornata ci penseranno gli artisti di strada delle compagnie Barabba’s clown e Alice nella Città tra acrobazie, cabaret, giocoleria, sperimentazioni e numeri coinvolgenti e che lasciano con il fiato sospeso. Da non perdere nemmeno la rievocazione della leggenda della Dama bianca a cura del gruppo teatrale Gfo di Albano S.Alessandro, che vede alla direzione artistica Giuseppe Nespoli e la partecipazione del Corpo bandistico di Casazza. Gran finale a mezzanottecon il misterioso fantasma della Dama che fa capolino a sorpresa tra effetti speciali e fuochi d’artificio; finale che in occasione del 25esimo compleanno del Mercatino si svolge eccezionalmente sulle rive del lago. E per festeggiare questo importante anniversario in programma c’è anche l’iniziativa dei ristoratori monasterolesi che fino a settembre, propongono un piatto speciale tutto da degustare e assaporare: il Tortello di Luccio.

UN PROGETTO DI SOLIDARIETÀ

Da venticinque anni a questa parte il Mercatino si propone e viene riproposto come occasione di solidarietà e attenzione ad iniziative di carattere sociale e benefico: come da tradizione ogni anno viene scelto un progetto a cui è destinato l’intero ricavato della manifestazione. In questo senso il Mercatino di via Loj ha conservato e mantenuto intatto lo spirito e il significato delle prime edizioni e nel corso degli anni ha finanziato e sostenuto moltissimi enti e associazioni tra cui l’Unicef, la Lega del filo d’Oro, Emergency, l’Operazione Mato grosso, il Forum per i diritti dei bambini di Chernobyl, solo per citarne alcuni. Quest’anno l’ente scelto è l’associazione Nuovo albergo popolare di Bergamo (www.nap.bg.it) che promuove il progetto «Dire, fare, abitare» che si propone l’obiettivo di stimolare un approccio culturale solidale al tema dell’abitare e offrire un alloggio ai soggetti, che colpiti da eventi di crisi (relazionale, economica, familiare, etc) rischiano di intraprendere un cammino che potrebbe portarli verso situazioni di esclusione sociale o emarginazione. 

Info: www.mercatinodivialoj.it

Scarica il numero completo di agosto!

Attendi..