FESTIVAL INTERNAZIONALE DI MUSICA ANTICA

Compie vent’anni il «Festival internazionale di Musica Antica», prestigiosa rassegna concertistica che ogni anno vede protagonisti interpreti ed artisti di fama internazionale che propongono al pubblico partiture musicali e repertori rari.

Un’edizione celebrativa, quella di quest’anno, che vede all’interno del suo programma molte conferme e qualche novità, a partire dal numero di serate in calendario: sette  appuntamenti (non più cinque come nelle precedenti edizioni) nelle chiese di Martinengo, Mornico al Serio e Orio al Serio.

L’EDIZIONE DI QUEST’ANNO

Edizione numero venti nel segno della continuità: anche quest’anno il «Festival internazionale di Musica Antica» ripropone all’interno del suo cartellone la collaudata formula del progetto «Bach 10.14» che prevede l’esecuzione integrale dell’opera organistica di Johann Sebastian Bach, eseguita da musicisti di altissimo profilo e provenienti da diversi paesi europei. La rassegna si apre ufficialmente venerdì 13 settembre nella chiesa di Santa Maria Incoronata di Martinengo con una serata che vede al prezioso organo Ramina (opus 11, anno 2007 e unico strumento in bergamasca ad avere caratteristiche foniche ispirate alla nobile tradizione organaria barocca tedesca) l’australiano David Blunden. Formatosi al conservatorio di Sidney, Blunden ha perfezionato i suoi studi presso la Schola Cantorum Basiliensis con J.C.Zehnder, A.Marcon e R.Lutz e nella serata di apertura del festival propone ed interpreta la seconda parte delle opere composte da Bach a Lipsia nel 1730. Le opere per organo composte dal musicista tedesco a Lipsia nel 1739 saranno invece protagoniste dei concerti di venerdì 20 e 27 settembre, sempre nella chiesa di Martinengo. In particolare l’attenzione sarà tutta per la terza parte della «Clavier Übung», opera tra le più grandi e importanti di Bach, pubblicata nel 1739 in occasione della ricorrenza del secondo centenario dell’accoglimento della Riforma di Martin Lutero nella città di Lipsia. Ad eseguire e proporre al pubblico il repertorio saranno rispettivamente l’austriaco Gustav Auzinger (il 20), formatosi con M.Radulescu presso la Scuola Musicale Superiore di Vienna, e lo svizzero Thomas Schmid (il 27).

Completano il cartellone 2013 del «Festival internazionale di Musica Antica» le serate di domenica 29 settembre e di mercoledì 2 ottobre a Mornico al Serio e Orio al Serio che vedranno protagonisti due solisti d’eccezione: Luigi Lupo e Rossella Croce. Il flautista Luigi Lupo eseguirà nella chiesa della Beata Vergine Addolarata di Mornico la seconda parte delle Sonate tratte dall’«Opera seconda» del compositore bergamasco Pietro Antonio Locatelli. Nella chiesa di San Giorgio Martire di Orio al Serio la violinista Rossella Croce sarà invece impegnata nell’esecuzione delle «Sonate sopra i cinque Misteri gloriosi» (le ultime delle celeberrime «Sonate del Rosario») del boemo Heinrich Ignaz Franz von Biber. Entrambi i musicisti saranno accompagnati dal Gruppo Strumentale Florilegium in due singolari formazioni. Tutti i concerti cominciano alle 21 e sono ad ingresso libero e gratuito.

DUE SERATE ECCEZIONALI

L’edizione 2013 del «Festival internazionale di Musica Antica» si impreziosisce quest’anno di due serate eccezionali che da un lato completano e integrano il progetto «Bach 10.14» e dall’altro celebrano, significativamente, il traguardo del ventesimo anniversario raggiunto dalla manifestazione. Mercoledì 18 settembre, alle 21 presso il centro educativo Sacra Famiglia di Martinengo, verrà proiettato il film documentario «Sul nome B.a.c.h. – Contrappunti con L’arte della fuga» di Francesco Leprino, presente alla serata. Un viaggio nel mondo di Bach da Eisenach a Lubecca sulle tracce del compositore, dentro l’opera più emblematica, assoluta e incompiuta del grande musicista.

Mercoledì 25 settembre tocca invece ai festeggiamenti con una serata dedicata al clavicembalo, appuntamento ricorrente e identificativo del festival sin dalle sue prime edizioni. Alle 21 nella chiesa di Santa Maria Incoronata di Martinengo il clavicembalista Enrico Baiano si esibirà in un recital dedicato agli «Splendori musicali… da Napoli all’Europa». Anche questi due appuntamenti sono ad ingresso libero.

Info: www.musicantiqua.it

Scarica il numero completo di settembre!

Vedi tutti e 5 i commenti

Attendi..