SI ALZA IL SIPARIO DEL CREBERG

Musica, comicità, teatro civile, grandi classici ed eventi speciali: ecco la nuova stagione del teatro Creberg di Bergamo, per il terzo anno gestito dall’Ente fiera Promoberg. Un cartellone ricco di proposte tra loro diverse e che vedono alternarsi sul palco cittadino artisti del calibro di Raphael Gualazzi, Lella Costa, Giancarlo Giannini, Christian De Sica, Antonio Albanese, giusto per fare qualche nome.

LA NUOVA STAGIONE

Dopo l’inaugurazione dello scorso 18 ottobre con il musical «Il vizietto», che ha visto protagonisti Enzo Iacchetti e Marco Columbro, entra nel vivo la stagione 2013/2014 del teatro Creberg. Grandi nomi in scena, per un programma che punta a soddisfare i gusti di tutti mescolando entertainment, comicità, musical, concerti e teatro civile. Un cartellone variegato che, grazie alla direzione artistica di Paolo Scotti, porta a Bergamo il meglio dello spettacolo italiano tra novità, anteprime, produzioni di qualità ed eventi speciali. Sono infatti tre gli eventi speciali che arricchiscono e impreziosiscono il già ampio ventaglio di proposte: il 26 febbraio 2014 arriva in città il balletto «Futura», l’omaggio di Giampiero Solari e Roberto Castello a Lucio Dalla, mentre l’8 marzo, in occasione della festa della donna, il palco è tutto per l’esperta di moda Carla Gozzi. Il 15 marzo arriva infine per la prima volta a Bergamo «Stomp», tra i più rivoluzionari ed entusiasmanti spettacoli degli ultimi anni dove la perfomance di ballerini-percussionisti-attori-acrobati è priva di trama, personaggi e parole ma segue solo il ritmo della musica.

Musica che non manca in questa stagione ed è presente con tre grandi appuntamenti: a novembre c’è Raphael Gualazzi con la prima lombarda del suo «Happy Mystake tour», seguito il 13 dicembre da Chiara Galiazzo, vincitrice dell’edizione 2012 del talent X Factor, e da Umberto Tozzi, nome storico della musica italiana, al Creberg l’1 febbraio. 

MATTATORI E TEATRO CIVILE

«Un noto artista italiano ha detto che la città nella quale manca il teatro è una città incivile: con le immancabili eccezioni, credo che abbia ragione. Perché considerare il teatro unicamente un luogo nel quale divertirsi e svagarsi è riduttivo. Il teatro è uno dei valori aggiunti più importanti per la crescita della collettività. Il teatro è arte, storia, cultura, impegno sociale e civile…», queste le parole usate da Ivan Rodeschini, Presidente di Ente Fiera Promoberg per presentare e descrivere la nuova stagione teatrale del Creberg. E proprio al teatro civile è riservato quest’anno uno spazio maggiore con tre titoli: «Ferite a morte» di Serena Dandini (22 novembre), «Ballata di uomini e cani – Dedicata a Jack London» di e con Marco Paolini (11 gennaio) e «Le cattive strade», reading musicale che ripercorre la carriera di Fabrizio De Andè con Giulio Casale e Andrea Scanzi (5 aprile).

Impegno civile ma anche divertimento e leggerezza, perché come sottolinea il direttore artistico Paolo Scotti «il teatro è anche un luogo per suscitare stupore» ed ecco che la sala del teatro bergamasco si accende di risate con Enrico Bertolino e il suo «Casta Away – La tempesta imperfetta» (25 novembre), Maurizio Battista con «Una serata speciale» (il 7 marzo), il duo Lillo & Greg (il 12 aprile con «I-Sketch») e Giuseppe Giacobazzi in scena con «Un po’ di me» del 16 maggio. Tutto da ridere anche «La scala è mobile», il nuovo spettacolo de I Legnanesi, protagonisti immancabili sul palco del Creberg.

Atteso ritorno anche per Antonio Albanese e Teo Teocoli: il primo è in città il 31 gennaio mentre il secondo il 14 febbraio; due grandi mattatori a cui si aggiungono i nomi di Giancarlo Giannini che, accompagnato dall’Orchestra di Cinecittà e dalla Oniin Dance Company, propone un omaggio al maestro Ennio Morricone (21 dicembre), Vincenzo Salemme (l’8 febbraio con «Il diavolo custode») e Chiristian De Sica protagonista della notte di San Silvestro.

Ma c’è spazio anche per i musical: oltre a «Il vizietto» in programma ci sono «Grease» della Compagnia della Rancia (30 novembre e 1 dicembre), «My fair lady» con Vittoria Belvedere e Luca Ward nei panni dei protagonisti (7 dicembre) e «Sugar», tratto dal film di Billy Wilder «A qualcuno piace caldo», con Justin Mattera, Christian Ginepro e Pietro Pignatelli (22 febbraio).

I TITOLI DI NOVEMBRE

Ecco qualche dettaglio in più sui titoli in scena a novembre. Il mese si apre sabato 16 novembre con il concerto di Raphael Gualazzi, giovane talento dal sound inconfondibile che fonde e intreccia sonorità jazz, blues, soul, rock e country. Il cantante marchigiano presenta al pubblico i brani dell’ultimo disco d’inediti «Happy Mistake» accompagnato sul palco da nove musicisti per uno spettacolo che alterna atmosfere suggestive a momenti di energia travolgente.

Venerdì 22 è la volta di Lella Costa, Orsetta de Rossi, Giorgia Cardaci e Rita Pelusio, protagoniste di «Ferite a morte», spettacolo firmato da Serena Dandini che dà voce alle donne uccise dai mariti, compagni, amanti o ex. Tante storie per sensibilizzare, attraverso il linguaggio teatrale, le istituzioni e l’opinione pubblica su un fenomeno che scuote il nostro paese.

Di tutt’altro registro la performance di Enrico Bertolino: in «Casta away – Tempesta perfetta», in scena lunedì 25 novembre, l’artista milanese interpret l’attuale situazione politico-sociale dell’Italia con l’ironia che da sempre lo contraddistingue. L’ultimo appuntamento del mese, sabato 30 novembre (in replica domenica 1 dicembre), è con un classico che ha fatto la storia del musical: «Grease». Sul palco bergamasco la Compagnia della Rancia racconta la storia di Danny e Sandy nell’adattamento di Saverio Marconi che ha conquistato più di 150mila spettatori in tutta Italia, tra rock and roll, fast food, brillantina e motori truccati delle vecchie auto.

Info: www.crebergteatrobergamo.it

Scarica il numero completo di novembre!

Attendi..