IL GRANDE TENNIS TORNA A BERGAMO

Bergamo torna sotto i riflettori del mondo del tennis: dall’8 al 16 febbraio al via la nona edizione degli Internazionali di Tennis, che vede gli atleti del ranking mondiale sfidarsi per conquistare il Trofeo Perrel Faip.

Nove giorni di incontri e scontri tra tennisti di altissimo livello che si affrontano a Bergamo, al PalaNorda e alla palestra Italcementi, e al Palasport di Alzano Lombardo. Un fiore all’occhiello tra gli appuntamenti sportivi della nostra provincia e della Lombardia, che di anno in anno riconferma il ruolo di Bergamo nel circuito dei tornei challenger.

UN TORNEO DI PASSIONE E QUALITÀ         

Un torneo di qualità che porta in città, da nove anni a questa parte, giocatori di alto livello e giovani promesse del tennis italiano e internazionale. Nata nel 2006, per iniziativa dell’associazione Olmo sport, la manifestazione è cresciuta negli anni, superando e resistendo alle difficoltà e ai momenti di crisi che hanno colpito anche il mondo del tennis, affermando e consolidando così il proprio ruolo nel panorama dei tornei tennistici. Gli Internazionali di Bergamo aprono infatti la stagione dei challenger italiani, come da tradizione, e proprio per questo rappresentano un’importante vetrina per tutti i giocatori che si contendono il trofeo. Una competizione di primo piano, apprezzata e amata dal pubblico per lo spettacolo che i quasi dieci giorni di gare regalano. Uno spettacolo curato nei minimi dettagli, a riprova dell’energia, dell’entusiasmo e della passione che contraddistinguono Olmo sport nell’organizzazione dell’evento. E la risposta degli spettatori, amanti del tennis e non solo, non si fa attendere: lo scorso anno più di 18 mila persone hanno assistito agli scontri, dimostrando ancora una volta come la città sia sempre più affezionata al torneo, diventato un appuntamento irrinunciabile della comunità bergamasca. Sulle tribune l’entusiasmo non manca mai, e anche quest’anno ad assistere alle gare ci saranno moltissimi ragazzi e studenti di numerosi istituti bergamaschi, grazie all’accordo stretto dagli organizzatori con il Provveditorato agli studi. Un’occasione unica per osservare dal vivo e da vicino tanti grandi campioni, che possono essere una fonte d’ispirazione per chi vuole dedicarsi a questo sport e non solo, per la passione e i valori che trasmettono sul campo.

GRANDI NOMI E GIOVANI TALENTI

Grandi nomi e giovani promesse: ecco i protagonisti degli Internazionali di tennis di Bergamo. Nel corso delle sue nove edizioni, la competizione ha visto sfidarsi e aggiudicarsi la vittoria alcuni tra i grandi nomi del tennis, che hanno diviso il campo di gioco con talenti in erba, pronti a sbocciare e affermarsi nel prossimo futuro.

Tra gli atleti d’eccellenza che si sono avvicendati sui campi di Bergamo ci sono Andreas Seppi, vincitore nel 2008 e nel 2011 e ora 25esimo nel ranking mondiale, Lukas Rosol, trionfante nel 2009 e ora 47esimo (nel 2013 ha raggiunto la 33esima posizione), oltre a Michal Przysiezny, vincitore dell’edizione 2013, attualmente al 64esimo posto e precedentemente al 58esimo e Ernests Gulbis, ora al numero 24 del ranking.

Tra gli atleti di quest’anno spiccano i tedeschi Dustin Brown, «il Bob Marley della racchetta», a un passo dai primi cento del mondo (è il numero 101 ma in carriera vanta l’89esima posizione), Jan-Lennard Struff, finalista dello scorso anno, attualmente 105esimo e con il best ranking del 95esimo posto nel 2013, Matthias Bachinger 85esimo nel 2011 e Andreas Beck 33esimo nel 2009. Ancora il lituano Ricard Berankis, numero 67 nella classifica Atp del 2013, il turco Marsel Ilhan 87esimo nel 2011 e l’italiano Flavio Cipolla, numero 70 nel 2012 e Damir Dzumhur, giovane bosniaco che ha raggiunto il terzo turno all’Australian Open di gennaio, prima di perdere contro Tomas Berdych. Non da meno la presenza di Simone Bolelli, di ritorno dalle gare argentine di Coppa Davis, che a Bergamo ottenne le sue prime importanti vittorie battendo Schalken e Troicki.

Un tabellone interessante e di tutto rispetto, dunque, che promette un grande spettacolo, fatto di sfide avvincenti e perché no, qualche sorpresa. Un banco di prova di primo piano sia per atleti già affermati che per i futuri campioni, che fa concorrenza ai challenger di Quimper e Calcutta e ai contemporanei tornei Atp di Rotterdam, Memphis e Buenos Aires.

 IL CALENDARIO DELLE GARE

Gli incontri si giocano tra il PalaNorda, la palestra Italcementi di Bergamo e il Palasport di Alzano Lombardo e sono tutti ad ingresso libero. Sabato 8 e domenica 9 febbraio si comincia con le qualificazioni ad Alzano e all’Italcementi, mentre da lunedì 10 la competizione si sposta al Palanorda (con il campo di Alzano protagonista fino a giovedì 13 febbraio) con il tabellone che si riduce man mano e le gare che si fanno sempre più interessanti. Sabato 15 e domenica 16 febbraio si entra nel vivo con la fase finale: sabato largo alle semifinali e domenica alla finalissima che eleggerà il vincitore di questa nona edizione.

Come da tradizione le varie sfide saranno seguite in diretta da una web tv che, per tutta la durata del torneo, trasmetterà i match in streaming sul sito www.atpbergamo.com, dove si possono trovare tutte le informazioni e i dettagli per partecipare e non perdersi nemmeno una partita.

info: http://www.atpbergamo.com/

Scarica il numero completo di febbraio!

Attendi..