FESTIVAL INTERNAZIONALE DI MUSICA ANTICA

Il «Festival internazione di musica antica» propone da ormai più di vent’anni un programma d’eccellenza musicale che invita all’ascolto di repertori inediti e rari ed interpreti di fama mondiale.

La rassegna si apre venerdì 19 settembre presso la chiesa di Martinengo con il Gruppo strumentale Florilegium che ci propone due tra le più note composizioni da camera di Emanuel Bach: il «Concerto in fa minore BWV 1056» per clavicembalo e archi e l’«Ouverture in si minore BWV 1067» per flauto traverso, archi e basso continuo.

Dopo la conclusione ad aprile del progetto «Bach 10.14», unico nel suo genere, che ha proposto l’esecuzione integrale dell’opera organistica del grande di Eisenach; il Festival vuole celebrare quest’anno un importante ricorrenza ovvero il terzo centenario della nascita di Carl Philipp Emanuel Bach.

Giovedì 25 settembre, a Martinengo, alcune delle sue più famose composizioni verranno eseguite al fortepiano da Emilia Fadini in un sorprendente recital.

Il concerto del 25 settembre è preceduto da una conferenza che si terrà a Bergamo il 24 settembre, nella Sala Locatelli di via Arena 9 in Città Alta.

La relatrice Emilia Fadini terrà un discorso legato proprio alla figura di Carl Philipp Emanuel Bach in occasione del terzo centenario della nascita.

All’insegna della riscoperta di repertori rari si presenta, invece, il concerto di mercoledì 1° ottobre, ad Orio al Serio, nella chiesa di S. Giorgio Martire.

In prima esecuzione mondiale verrà presentata una selezione dai «Novelli Fiori Ecclesiastici» di Michel’Angelo Grancini - Organista della Metropolitana di Milano - pubblicati nel 1643.

Interprete d’eccezione, il «Gesualdo consort of Gesualdo» diretto da Marco Berrini.

Tutti gli eventi hanno inizio alle ore 21:00 ad eccezione della conferenza del 24 Settembre (alle ore 18:00). L’ingresso è libero e gratuito.

 

Attendi..