MAGGIO 2016

Continuano a Maggio i grandi eventi in città e provincia.

Si apre il 5 maggio il «Bergamo Festival – Fare la Pace», che ospiterà grandi nomi della scena internazionale, da Marc Augè e Agnes Heller, per finire con Saskia Sassen e Colin Crouch.

Cartellone emozionante, invece, quello del «Festival Pianistico Internazionale di Brescia e Bergamo», che ha aperto i battenti il 28 aprile e che proseguirà fino al 4 giugno, portando in città i migliori pianisti a livello mondiale e le grandi orchestre del panorama musicale.

Per la danza bisognerà aspettare fino al 14 maggio, quando inizierà il «Festival Danza Estate», rassegna che ci accompagnerà fino a inizio luglio e che porterà in scena, in città e provincia, diversi stili di danza e di riflessione sul mondo di oggi.

Continua anche la buona musica di «Albino Classica» per tutti i sabati del mese. La Val Seriana offre anche un week end di magie con «Come d’incanto»: Ardesio si riempie di gioia con tanti artisti di strada e le loro spettacolari performance.

In primo piano anche la tradizione culinaria per questo mese di maggio: ecco che venerdì 13 avrà luogo la prima edizione di «De Casoncello», la giornata dedicata al piatto bergamasco per eccellenza. Al mattino convegno a tema e la sera, in Città Alta, «Street Casoncello» con musica, danze, stand gastronomici e rievocazione della storia della pasta ripiena di Bergamo.

Sul versante culturale, parte il 21 maggio il «Biblofestival», la rassegna di spettacoli per bambini, ragazzi e famiglie ospitata in diversi paesi della provincia. Continuano anche gli appuntamenti di «Tierra! Nuove rotte per un mondo più umano».

Anche l’arte ha il suo posto d’onore in questo mese primaverile: per «Art Up» la Banca Popolare di Bergamo mette a disposizione del pubblico l’opera «Vibisi» di Bernard Frize. Al via il 6 maggio anche due splendide mostre della Fondazione Credito Bergamasco: «Grandi Restauri» che presenta alcuni dipinti appena riportati allo splendore originario, e «Baschenis. Ritorno a Palazzo», una selezione di nature morte dell’artista seicentesco bergamasco.

Proseguono anche le due interessanti esposizioni proposte da Fondazione Bergamo nella Storia al Palazzo del Podestà: «Quando l’Italia disegnava il Mondo» e «Nel segno del Rinascimento. Pietro Bussolo scultore a Bergamo».

Alla GAMeC prosegue l’omaggio al grande artista Trento Longaretti, oltre alle varie mostre che continuano. Novità è «Jazz Travelers», un percorso di 40 scatti che forma un viaggio nel jazz contemporaneo.

Profumo di primavera a Gorle con «Floreka», la manifestazione dedicata al verde ornamentale del week end 21-22 maggio. A fine mese torna anche il consueto appuntamento con lo «Spirito del Pianeta», rassegna di musica etnica di scena a Chiuduno. 

Attendi..